Una tecnica innovativa,

non invasiva, che non lascia cicatrici 

 

 

Sciogliere il grasso donando nuovo vigore alla pelle

 

LipoLaserSystem è una tecnica che sfrutta le potenzialità di un fascio di luce emessa dal laser a una determinata frequenza, il cui trattamento ottiene i migliori risultati anche nei più svariati distretti corporei. Proprio grazie alla grande potenza che concentra anche nelle zone più piccole e all’effetto lifting che si ottiene attraverso l’ azione termica emessa dalla punta del laser a 360° (effetto joul), che determina un’evidente retrazione del tessuto cutaneo sovrastante.

Eseguita in anestesia locale, in regime di day – hospital, la LipoLaserSystem, oltre ad eliminare i tanto odiati cuscinetti adiposi, migliora tutte quelle zone corporee già trattate con metodi tradizionali, dai risultati poco soddisfacenti.

LipoLaserSystem e il Dott. Angelo Serraglio

Tecnica brevettata nel 2003 dal Dott. Angelo Serraglio, Medico Chirurgo specializzato in Medicina e Chirurgia Estetica, fondatore del Gruppo MCE ITALIA, la LipoLaserSystem, è una risposta concreta a chi desidera ritrovare la forma perduta.

Un intervento chirurgico di breve durata, non invasivo, che non lascia alcuna cicatrice, frutto dello studio approfondito di un Professionista che opera nel settore della Chirurgia Estetica da oltre vent’anni.

Il metodo ideato dal Dottor Serraglio, si basa principalmente sullo sfruttamento di un fascio di luce emesso dal laser, ad una determinata frequenza, le cui applicazioni danno risultati ottimi e, spesso, insperati, nei più svariati distretti corporei, proprio grazie alla grande potenza che concentra anche nelle zone più piccole e all’effetto lifting che si ottiene attraverso l’ azione termica emessa dalla punta del laser a 360° (effetto joul), che determina un’evidente retrazione del tessuto cutaneo sovrastante. 

La tecnica della Laserlipolisi con Sistemi Laser, si distingue dalle altre per la non invasività, il rispetto dei tessuti adiposi ed il continuo miglioramento dell’aspetto fisico del paziente nei mesi successivi all’operazione.

L’utilizzo di questi sistemi laser, presuppone una manualità derivante dall’esperienza e la padronanza dei macchinari, maturati nel corso di anni e anni di applicazioni e sperimentazioni.

Eseguita in anestesia locale, in regime di day – hospital, la Laserlipolisi, oltre ad eliminare i tanto odiati cuscinetti adiposi, migliora tutte quelle zone corporee già trattate con metodi tradizionali, dai risultati poco soddisfacenti.

L'intervento

FASE 1: LE FOTO

La documentazione fotografica ha un’importanza fondamentale, poiché rappresenta la testimonianza del prima e del dopo intervento, oltre che motivo d’orgoglio per i risultati ottenuti: spesso i pazienti dimenticano il loro aspetto pre-operatorio e rimangono letteralmente sorpresi di fronte alle immagini della condizione fisica precedente.

Le foto vengono eseguite sia a figura intera, sia nel dettaglio della zona da trattare,  successivamente evidenziata con un disegno a matita dermografica.

FASE 2: L’ANESTESIA

La Laserlipolisi con sistemi laser, viene eseguita in anestesia locale abbinata a sedazione leggera. Dopo aver somministrato l’anestetico, si procede con l’anestesia locale tumescente di Klein, modificata secondo i parametri del Dottor Serraglio, che permette di infiltrare con precisione tutta l’area da trattare, ottenendo una vasocostrizione estesa anche ai capillari di calibro più piccolo; ridurre al minimo le perdite ematiche ed eseguire interventi anche di grande entità.

Questa fase è molto importante e va eseguita con precisione, distribuendo in modo omogeneo la soluzione nelle zone da trattare; può provocare un momentaneo e leggero fastidio, ma è funzionale alla procedura.

 

FASE 3: SCOGLIMENTO DEL GRASSO TRAMITE LASER A FIBRA OTTICA

La fase di scioglimento del grasso, rende questa tecnica assolutamente innovativa: viene immessa una fibra ottica collegata al laser nell’accumulo adiposo, attraverso una minuscola incisione,

l’energia del laser distrugge le cellule grasse (adipociti), che si sciolgono, e, grazie all’effetto joule, la pelle non subisce prolasso, ma, dopo l’aspirazione del grasso liquefatto, si retrae, modellandosi sul corpo del Paziente in modo regolare e senza avvallamenti.

L’utilizzo del Laser a fibra ottica, richiede una manualità ed una precisione certosine, derivanti da anni e anni d’esperienza.

Il Dott Serraglio è solito procedere con luce soffusa, in modo da mostrare al paziente i movimenti della fibra all’interno della zona trattata, descrivendo la funzione di questo passaggio.

 

FASE 4: LA CAVITAZIONE

Seguono circa dieci minuti di massaggio mediante ultrasuoni, atto a cavitazionare ulteriormente il grasso delle zone da trattare.

Il paziente si rilassa conversando con l’Assistente e si prepara alla fase di intervento vera e propria.

 

FASE 5: L’ASPIRAZIONE

La fase di aspirazione è altrettanto innovativa, perchè prevede l’utilizzo di una cannula molto sottile, manovrata con movimenti leggeri, attraverso la quale fuoriesce il grasso che, ormai trasformato in una sostanza oleosa, viene trasferito all’interno di un contenitore, consentendo al Paziente di visualizzare i risultati nell’immediato.

Se con la liposuzione tradizionale la dimensione delle cannule è di 4 mm, per la LipoLaserSystem lo spessore è soltanto di 1 millimetro, il che significa che non sono richiesti punti di sutura. 

Il grasso residuo che rimane in circolo, viene assorbito dal corpo ed eliminato dal sistema linfatico.

Le tecniche di laserlipolisi (meglio note come laserlisi) in circolazione, non prevedono questa fase, ma si limitano alla liquefazione del grasso, con la promessa che verrà espulso dal sistema.

 

FASE 6: IL LASER

L’intervento si conclude con un ulteriore passaggio con laser a fibra ottica, con particolare attenzione per le aree che presentano maggiore lassità come collo e addome, atto a stimolare ulteriormente la retrazione cutanea.

 

FASE 7: LA MEDICAZIONE

Dopo un leggero massaggio per far fuoruscire un po’ di liquido da infiltrazione, si applica una crema antibiotica ed un cerotto assorbente sopra l’incisione; viene bendata l’area con tensoplast, e, in fine, l’Assistente aiuta il paziente ad indossare la guaina elastica. A questo punto il Paziente può rivestirsi (si raccomanda di portare vestiti comodi) e recarsi a colloquio con il Chirurgo per le raccomandazioni post-intervento.

 

Ginecomastia maschile - prima e dopo

I Vantaggi

 

La Laserlipolisi con sistemi laser è una tecnica che permette di emulsionare anche il grasso più resistente.

 

Si tratta di un intervento veloce, con un ottimo effetto joule, dovuto al calore che emana la punta del laser a livello sottocutaneo. 

 

Il calore trasforma i trigliceridi intracellulari in emulsione oleosa ed il laser agisce sulla componente idro-lipidica senza demolire le catene proteiche. 

 

Il laser produce una risposta simile al fenomeno della cicatrizzazione, ossia una reazione fibro-elastica, che fa diminuire la flaccidità della pelle sovrastante fino al 50%, perché tende a retrarre le catene di collagene, ma non a demolirle. 

 

Non ci sono cicatrici, ma piccoli taglietti che, spesso, dopo qualche mese spariscono completamente.

 

Se si rispettano i parametri applicati ed i piani esatti, non si riscontrano depressioni, irregolarità o rilassamenti cutanei.

 

Le strutture vascolari e linfatiche sono rispettate.

 

Non occorre ricovero, perché, dopo 1-2 ore, il paziente può tornare a casa.

 

Le ridotte dimensioni delle cannule, permettono di operare anche negli strati più superficiali del pannicolo adiposo ed effettuare anche una liposcultura superficiale.

 

I tempi di recupero sono molto ridotti: uno o due giorni di riposo e poi si può riprendere la normale attività lavorativa, l’attività sportiva dopo 15-20 giorni e le passeggiate già dopo due giorni.

 

Le complicanze sono pressoché assenti: bassissimi casi di ecchimosi o edemi localizzati e rarissimi i sieromi.

 

E’ una tecnica che, se usata da mani esperte, permette di trattare qualsiasi lipodistrofia localizzata del viso e del corpo, anche la più resistente, ed in tempi relativamente rapidi

 

Prima e Dopo intervento

Donna - Addome e fianchi
Donna - Addome e fianchi
press to zoom
Donna - Addome e fianchi
Donna - Addome e fianchi
press to zoom
Donna - Addome e fianchi
Donna - Addome e fianchi
press to zoom

Indicazioni Post Operatorio

Tenere la guaina elastica e la medicazione fisse per i due giorni successivi la Liposuzione. 

Fare una doccia rapida con acqua tiepida dopo aver tolto la medicazione

Indossare la guaina notte e giorno per i 5 giorni successivi alla liposuzione.

Gli ultimi 20 giorni è concesso togliere la guaina durante la notte.

Nel caso si dovessero manifestare dei dolori, è possibile prendere un antidolorifico senza avere controindicazioni.

Per qualsiasi dubbio è possibile contattare il Chirurgo al numero indicato.

Si consiglia un ciclo di linfodrenaggi manuali, appositamente studiati per la tecnica di liposuzione laser assistita Lipolaser System, che hanno la funzione di accelerare e favorire la guarigione. La prima seduta viene fissata a distanza di tre giorni dall’intervento di liposuzione.  

La tecnica di linfodrenaggio manuale è specifica per la procedura Lipolaser System: non si tratta di un comune massaggio linfodrenante. Le receptionist si occuperanno di indicare i centri abilitati e fissare gli appuntamenti in base alla disponibilità del paziente.

Si raccomanda di bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno per stimolare la diuresi ed eliminare eventuale liquido residuo.

In base alle condizioni del soggetto e agli obiettivi da raggiungere stabiliti con il Chirurgo durante l’esame obiettivo preoperatorio, viene stilata una dieta ipocalorica personalizzata, da seguire nel periodo indicato. 

Visita di Controllo

Il primo controllo postoperatorio avviene dopo due giorni, l’ottavo giorno si verifica se la chiusura delle incisioni è andata a buon fine ed è possibile partire con il ciclo di linfodrenaggi; dopo 30 giorni dall’intervento si effettua una prima foto e, passati due mesi, si procede con la seconda e, insieme al paziente, si valutano i risultati ottenuti.

Il soggetto avrà ulteriori benefici nei giorni a venire, grazie all’azione del laser che stimolerà la produzione di collagene endogeno nuovo, con effetto lifting postumo. 

L’ultimo controllo viene fissato a 120 giorni dall’intervento.

Il grasso sciolto!

Grasso aspirato. Oltre 2.500 ml
Grasso aspirato. Oltre 2.500 ml
press to zoom
Compila il seguente modulo.

I tuoi dati sono stati inviati con successo!